martedì 23 ottobre 2018

Il giorno della civetta; recensione.

Un romanzo di Leonardo Sciascia (pubblicato nel 1961).


 Un romanzo semplice. Scritto alla perfezione ma semplice. Non asettico; esprime dei sentimenti e i dialoghi sono quasi sempre scritti con cervello ma di getto; scritti con furbizia.
La trama altro non è che lo svolgimento di un'indagine e il relativo interrogatorio. Come scritto dallo stesso autore le sevizie compiute dai carabinieri e le ingiurie ai politici sono state taglite in quanto sarebbe potuto essere indagato per vilipendio.
Il romanzo è breve, quasi un racconto lungo, e racconta con semplicità la lotta alla mafia quando ancora non era stata riconosciuta.

Un'opera da leggere.

Nessun commento:

Posta un commento